Varie

Cosa sapere sul Colesterolo?

Cosa sapere sul Colesterolo?

Cosa sapere sul Colesterolo? – Ci siamo già occupati su Herbalnutrition.it del colesterolo in vari articoli: Beta Heart: una bevanda per abbassare il colesterolo e Differenza tra Colesterolo Buono e Cattivo – Cosa Sono gli Omega 3?, oggi cerchiamo di capire di più del colesterolo, andando ad approfondire alcuni aspetti molto interessanti.

È vero, il colesterolo è importante per il funzionamento degli organi e degli apparati presenti nel nostro corpo, ma ne basta poco, e, di conseguenza, quando i suoi livelli sono alti, quando si arriva in gergo in un livello di colesterolemia, il colesterolo diventa un nemico per il nostro corpo.

Il colesterolo totale dovrebbe infatti avere valori inferiori a 200 mg per decilitro di sangue, mentre valori compresi fra 200 e 250 mg/dl sono considerati al limite, quando si superano questi valori si ha un alto colesterolo da trattare con la dieta o con integratori specifici ed opportuni farmaci.

Secondo le recenti nuove linee guida presentate al congresso della Esc (Società Europea di Cardiologia), si raccomandano che il valore del colesterolo cattivo non superi i 100 mg/dl: fra valori alti di colesterolo LDL e rischio di malattie cardiovascolari, infatti, c’è una forte correlazione.

Il colesterolo circola nel sangue grazie alle lipoproteine, che sono di due tipi (le più note): LDL o lipoproteine a bassa densità ed HDL o lipoproteine ad alta densità, le prime rappresentano il colesterolo cattivo che va ai vari organi, mentre le seconde rappresentano il colesterolo buono, che trasporta il colesterolo LDL in eccesso dai vari organi verso il fegato, dove viene eliminato.

Proprio durante il recente convegno europeo tenutosi ad Insbruck è emerso che ci saranno dei farmaci sicuri ed efficaci nell’aumentare il colesterolo Hdl, capace di ridurre in modo importante la colesterolemia Ldl in associazione a delle terapie standard.

Secondo gli esperti, anche le oscillazioni dei valori sono pericolose, in particolar modo per la salute del cervello: i soggetti che non hanno valori stabili di colesterolemia sono più soggetti a deficit cognitivi, secondo un recente studio: nel tempo, le oscillazioni elevate possno rallentare la velocità di ragionamento ed il flusso di sangue e nutrimento al cervello.

È stato inoltre dimostrato che lo smog rende il sangue più denso e viscoso, aumentando così il rischio di trombi ed emboli, ovvero coaguli che possono ostacolare o bloccare la circolazione: chi vive in zone molto inquinate, secondo gli esperti, dovrebbe prestare più attenzione al colesterolo.

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.