Alimentazione

Le Proprietà del Rosmarino

Le erbe aromatiche, note fin dai tempi più antichi, sono ricche di tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo.

In cucina arricchiscono i piatti, e rendono più buone tutte le ricette dal dolce al salato.

Il rosmarino è un arbusto aromatico molto profumato dai fiori blu, originario dell’Europa, Asia e Africa, oggi molto comune nell’area mediterranea, dove è diventato un ingrediente principale di molte pietanze.

Questa pianta sempre verde, con foglie sottili e appuntite molto simili agli aghi di pino, può raggiungere i due metri di altezza, e cresce bene anche se piantato in vaso.

Quali sono le proprietà del rosmarino?

Il rosmarino, oltre ad avere un buonissimo profumo e sapore, ha un potere disintossicante e analgesico, con proprietà antinfiammatorie e antisettiche, contribisce cioè a bloccare lo sviluppo e la moltiplicazione di microrganismi infettivi o patogeni.

Ottimo anche come aiuto per rinforzare il muscolo cardiaco e la circolazione, e come digestivo in forma di tisana.

Il rosmarino contiene tantissimi composti antiossidanti, tra cui il carnasolo dalle proprietà antitumorali, che contribuisce a inibire i radicali liberi e i leucotrieni infiammatori.

Col questa pianta aromatica oltre alle pietanze si possono preparare anche dei buoni rimedi naturali, come gli oli da usare in caso di dolori articolari o reumatismi, o l’acqua di rosmarino come tonico per il viso e il corpo.

Il RoseGuard, un integratore alimentare Herbalife, con rosmarino, vitamine ed altri estratti vegetali come la curcuma e l’astragalo, aiuta a supportare il sistema immunitario e a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

Al suo interno la vitamina A, C ed E, molto importanti per gli occhi, la vista, le ossa, la pelle e i capelli, ad azione protettiva verso le mucose, contro le infezioni e l’invecchiamento, utili nel trattamento dell’acne e del raffreddore.

Leggi di più sul RoseGuard qui: Roseguard Herbalife: A Cosa Serve?

Il Rosmarino in cucina va bene con:

Da provare con arrosti di carni rosse, bianche e pesce al forno.

C’è chi lo gradisce tritato finemente anche nei ragù e negli stufati, pietanze nelle quali si accompagna perfettamente con un trito di cipolla, sedano e carote.

Ottimo anche per le marinature delle carni da cuocere sulla brace, nelle patate al forno e nelle minestre vegetali.

Può insaporire anche le focacce e il pane, o essere utilizzato come insaporitore nelle torte al cioccolato fondente!

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.