Alimentazione

Il Sale Fa Bene o Male? E’ Vero che Fa Venire la Cellulite?

I sali minerali che assumiamo con la dieta sono fondamentali per il benessere del nostro organismo.

L’alimento più comune dopo l’acqua che è ricca di sali minerali, è rappresentato dal cloruro di sodio o sale da tavola.
Il cloruro di sodio con cui saliamo la pasta, l’insalata o la carne, è tra i primi sali di cui si è capita l’importanza: le nostre cellule vivono solo in una soluzione salata al 9 per mille.

Il sale, oltre a esserci necessario, rende gradevoli gli alimenti che senza sono insipidi.

Un grammo di sale in particolare contiene 400 mg di sodio che, oltre ad essere implicato nella maggior parte dei processi fondamentali per la vita delle cellule (ad esempio il mantenimento della pressione sanguigna, l’equilibrio acido-basico, la contrazione muscolare e la trasmissione nervosa), assicura una buona idratazione all’organismo trattenendo l’acqua nei tessuti.

I reni regolano l’assorbimento o l’eliminazione del sodio con le urine a seconda delle esigenze del corpo.

Sodio e acqua formano una coppia strettamente unita: senza sodio non tratteniamo acqua e senz’acqua non eliminiamo sodio.

Ecco perchè è necessario bere tanta acqua ogni giorno per eliminare la ritenzione idrica.

Il sudore è un altro mezzo con cui viene eliminato il sodio, per questo quando si fa sport o c’è molto caldo bisogna integrare i liquidi per evitare di disidratarsi.

Il contenuto di sale, presente in quasi tutti gli alimenti, è circa 10 volte superiore a quello che ci occorre.

Questo consumo troppo elevato aumenta il rischio di ipertensione arteriosa e di malattie cardiovascolari (infarto miocardico, emorragie cerebrali), ed è anche causa di ritenzione di acqua nei punti colpiti dalla cellulite, soprattutto quando non si beve a sufficienza.

A proposito di cellulite, sono da evitare i cibi troppo salati che causano ritenzione idrica, ed è strettamente consigliato bere 1,5-2 litri di acqua al giorno.

Se si tiene conto delle quantità di sodio che assumiamo ogni giorno, non si deve pensare solo alle dosi di sale che aggiungiamo agli alimenti per renderli più saporiti.

Il sodio è presente anche in certi alimenti quali uova, latte, frutti di mare, spinaci, ma anche nel sale che viene utilizzato per la preparazione di pane, formaggio, salumi, conserve, dolci e biscotti secchi, e nel bicarbonato di sodio, nelle pastiglie per digerire, nel citrato delle bevande gassose e dei preparati effervescenti come l’aspirina.

Il sale se consumato in piccole quantità fa benissimo al nostro organismo, che anzi ne ha bisogno per sopravvivere, il problema sorge, come quasi per tutti gli alimenti, quando se ne abusa…

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.