Alimentazione

Gli Zuccheri Fanno Bene se Non si Esagera

Gli Zuccheri rappresentano la fonte più economica di energia, essendo questa la loro funzione principale.

La presenza di glucidi nella dieta è quindi particolarmente importante perché garantisce un risparmio delle proteine, che in caso di bisogno verrebbero utilizzate come fonte energetica prima ancora dei grassi.

La digestione dei glucidi comincia nella bocca, dove un enzima specifico presente nella saliva (la ptialina) dà inizio alla scissione dell’amido, e prosegue nello stomaco e nell’intestino, dove si arriva all’unità più semplice, il glucosio, fonte energetica di base dell’organismo, che viene portata a tutte le cellule, alle quali fornisce energia.

Dal punto di vista chimico, i glucidi sono composti da carbonio, idrogeno e ossigeno, e sono costituiti da una o più unità di base (molecole)definite monosaccaridi, le quali possono unirsi tra loro e formare i disaccaridi (unione di due) e i polisaccaridi (unione di più di due).

Gli zuccheri semplici vengono facilmente assimilati e subito bruciati dall’organismo; la digestione degli zuccheri complessi (che non sono di gusto dolce), invece, è più lunga perché la loro molecola è più complessa.

Per l’alimentazione i glucidi più importanti sono:

-il glucosio (monosaccaride) presente in natura nella frutta, in alcuni vegetali e nel miele, si trova libero anche nel sangue (glicemia) ed è fondamentale come fonte primaria di energia;

– il fruttosio (monosaccaride) che come il galattosio e il sorbosio si trova nella frutta e nel miele;

– il lattosio (disaccaride) composto da glucosio e galattosio, che è presente nel latte di tutti i mammiferi;

-il saccarosio (disaccaride) composto da glucosio e fruttosio, che usiamo normalmente in cucina e si trova nella canna da zucchero, nella barbabietola e in molti frutti;

-l’amido (polisaccaride) che è formato da tante molecole di glucosio unite fra loro. Si trova nei semi dei cereali (grano, orzo, riso…), nei legumi, nei tuberi, in alcuni frutti (noci, castagne…), quindi in molti alimenti che usiamo normalmente;

-la cellulosa (polisaccaride) che è costituita anch’essa da diverse molecole di glucosio ed è la parte fibrosa dei vegetali (frutta, verdura, legumi, soia).

La cellulosa non è utilizzata in quanto l’organismo umano non ha gli enzimi per la sua digestione, tuttavia ha una funzione molto importante, in quanto stimola la motilità dell’intestino regolando il transito delle feci, e secondo le più recenti ricerche scientifiche è un potente fattore di prevenzione di alcuni tumori dell’intestino.

Infine, insieme con le fibre in generale essa controlla la concentrazione di colesterolo nel sangue.

Tutti noi, per poter lavorare muoverci, pensare, abbiamo bisogno di un costante apporto di glucidi, per questo ogni dieta deve essere bilanciata nella quantità di energia e nella qualità dei nutrienti.

Gli zuccheri sono un alimento essenziale nella dieta, e fanno male solo se si esagera.

Un’alimentazione troppo raffinata inoltre sembra responsabile dell’insorgere di molte malattie, come la stipsi e i disturbi dell’apparato digerente; un’alimentazione in cui invece siano presenti verdura, frutta e prodotti integrali favorisce l’evacuazione, migliora la flora intestinale e riduce, inoltre, l’assorbimento dei grassi.

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.