Alimentazione

Qual è La Differenza Fra Sale e Sodio?

Qual è La Differenza Fra Sale e Sodio?

Qual è La Differenza Fra Sale e Sodio? – Nell’articolo di oggi cerchiamo di capire quali sono le differenze fra Sale e Sodio con Susan Bowerman, dietologa professionista, buona lettura.

Il fabbisogno giornaliero sarebbe di circa 2300 milligrammi, ma una persona in media ne assume 3500 mg al giorno. Il sale presente nelle nostre saliere è sodio al 40%, quando lo aggiungiamo al cibo che cuciniamo o che portiamo in tavola stiamo aggiungendo del semplice sodio.

La maggior parte del sodio che ingeriamo, invece, lo assumiamo mangiando al ristorante o mangiando cibi pronti (alimenti in scatola e formaggi). Assumiamo troppo sodio dai cibi che consumiamo fuori da casa, basta pensare che l’apporto di sodio tipico di un fastfood è di circa 3000 mg.

Volendo ridurre il sodio dovremmo come prima cosa ridurre il sale usato a casa, non solo a tavola, ma anche in cottura. Sarebbe bene cercare di mangiare gli alimenti nel modo più naturale possibile: più vengono lavorati e più tendono ad avere sodio.

Quando compriamo del petto di tacchino e lo cuciniamo a casa abbiamo 15 mg di sodio per ogni porzione da 100 grammi. Comprando del tacchino pronto in negozio, questo contiene ben 20 volte il sodio di quello fresco.

Ecco perché è bene guardare sempre le etichette e verificare quanto sodio c’è nel cibo, tenendo a mente che il fabbisogno giornaliero non dovrebbe superare i 2300 mg al giorno. Ci sono tanti modo di insaporire gli alimenti senza aggiungere sale (le spezie ad esempio), se quest’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook.

 

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.