Alimentazione

Alimentazione Equilibrata: Quante Uova a Settimana?

Le uova sono alleate o nemiche della dieta? Qual è il loro ruolo nell’alimentazione?

Le uova contengono proteine ad altissimo valore biologico, che vengono utilizzate dal nostro organismo quasi completamente.

Nel tuorlo sono presenti minerali quali ferro, fosforo e modeste quantità di calcio, buone quantità di vitamine liposolubili, grassi e colesterolo.

L’albume, oltre alle proteine, contiene sodio, potassio, magnesio e vitamine del gruppo B.

Le uova inoltre racchiudono colina e metionina che svolgono funzioni protettive nei confronti del fegato.

Quante uova si possono mangiare a settimana?

Di solito si consiglia di consumare due-tre uova a settimana, se non si hanno problemi di ipercolesterolemia o di displipidemia.

Le uova, infatti, anche se sono ricche di nutrienti, vitamine e sali minerali contengono anche colesterolo.

Per chi ha il colesterolo elevato nel sangue, è dunque preferibile limitarne il consumo a uno o due alla settimana.

E’ importante anche fare attenzione a tutte le preparazioni che contengono uova: dolci, pasta, creme, maionese e torte salate.

Calorie Uovo

Per quanto riguarda l’apporto calorico, un uovo pesa circa 70 grammi e ha circa 90 calorie.

Quindi è un alimento non particolarmente calorico se consumato sodo, alla coque, oppure sbattuto con verdure in una pentola antiaderente senza aggiunta di grassi.

L’uovo diventa un alimento calorico se invece lo si prepara con aggiunta di formaggio o se viene fritto con il burro.

Digeribilità Uova

E’ vero che le uova sono poco digeribili?

La digeribilità dell’uovo varia molto in base al metodo di cottura: l’uovo fritto ha un tempo di permanenza gastrica di circa tre ore, se invece è cucinato alla coque di un’ora e mezza.

Meglio quindi cercare di cucinare le uova nel modo più semplice possibile, che tra l’altro essendo già gustose di per sè non hanno bisogno di particolari preparazioni.

Prova le uova di allevamento biologico per un sapore e un gusto ancora più buono.

Come capire la differenza tra le uova biologiche e le uova normali?

Le uova bio solitamente sono quelle provenienti da piccoli allevamenti, in cui le galline sono tenute in spazi aperti e piccoli campi, e hanno un’alimentazione da agricoltura biologica.
Come distinguere le uova bio quando non è scritto chiaramente sulla confezione?

Per capire se le uova che stai acquistando sono biologiche, ti basterà controllare il marchio riportato su ogni uovo: se per esempio il codice inizia con un 3 si tratta di uova di galline allevate in gabbia!

Il codice identificativo che troviamo sulle uova, infatti, ha un determinato significato e ci dice tanto sulla provenienza del prodotto.

Il primo numero in particolare ci dice la modalità di allevamento delle galline:
  • 3 per le galline allevate in gabbia (o batteria);
  • 2 per le galline allevate “a terra”;
  • 1 per le galline allevate all’aperto che però hanno un’alimentazione a base di mangimi;
  • 0 per le galline allevate all’aperto in maniera estensiva e con mangime biologico (cereali e mais senza additivi chimici, amminoacidi sintetici, OGM e farine di pesce).
Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.